giovedì 18 giugno 2015

Cara Segolene...








Io non la compravo spesso perchè da anni mi sono convinta che sia meglio per me perdere altri 5/6 chili di peso. Non altro.
Ma oggi entrando al supermercato ho sentito l'impulso irrefrenabile di deforestazione mondiale!
Ti sarai pure scusata e non so se ci sia qualcosa di vero in questa storia, non mi interessa nemmeno appurarlo perchè a me non frega un cazzo di "salvare il pianeta".
Condivido troppo le parole di quest'uomo:






Ok George, ti ho seguito attentamente e...vado a farmi una doppia crepe alla Nutella!

lunedì 15 giugno 2015

Mi chiedo...


Perchè tu-turista vieni a Roma e soggiorni in una Guest House qualunque e non all'Exedra Hotel se poi andando via lasci/dimentichi prodotti come questi? (che io mi porto a casa felicemente! Perchè gratis)






Poi mi diverte andare a leggere il prezzo...questi due prodotti, uno antirughe della Shiseido e l'altro un ristrutturante per capelli dell'Aveda costano insieme la modica cifra di circa 140 eurii.
Io che normalmente non spendo più di dieci euro per i prodotti cosmetici, penso che certe donne siano proprio matte a sborsare queste somme e perdipiù alla partenza li lasciano come fossero croste di una pizza...
Se puoi permetterti certe cose, allora soggiorna in un hotel 5 stelle no?

Sapete che vi dico?

BAH! ;-) 






E pure questa gif come andrebbe commentata?


venerdì 12 giugno 2015

Un periodo bah.







Perchè ho messo quest'immagine?
Bah!
Ultimamente è come se queste tre lettere in sequenza si fossero impadronite di ogni mio singolo neurone, il mio cervello è diventato un gigantesco bah.
Che è molto diverso da boh e pure da buh e beh (forse un giorno attraverserò il periodo bih).
Leggo le notizie e sento rimbombare un rumorosissimo bah, leggo i vostri post e potrei solo commentare con bah, a qualunque domanda mi viene rivolta (anche "sa se è passato il 560?") mi viene da rispondere sempre bah.
Leggo che gli scienziati si sono chiesti per diverso tempo se le stelle marine hanno gli occhi e mi scatta il bah, ti ascolto ma nel frattempo mi svolazzano attorno tanti simpatici bah che non riesco a frenare.
Ho anche il bah retroattivo, do un'occhiata al profilo FB di un ex e mi viene in mente un bah solidissimo pensando che ho trascorso anni con lui, bah!
Oppure se mi rivedo in certe situazioni/fotografie/momenti esclamo BAH! Ad alta voce.
Ovviamente si aggiunge anche il bah del futuro, come ti vedi tra 10 anni?
Ci penso un secondo e mi si aggiungono delle A.
La ragazza di Istanbul mi ha fatto avere il suo indirizzo prima di lasciare l'albergo e penso bah!
La coppia danese ha scritto che il mio sorriso ha fatto la differenza durante il loro soggiorno e mi scappa un bah! Sarà che a volte i turisti mi sembrano tutti identici e io mi sento così scollata da tutto, sarà questo? Bah!
Stasera mi vedo l'ultimo film di Sorrentino? Bah!
Ma perchè ho scritto questo post?
Vediamo se qualcuno indovina la mia risposta.




martedì 26 maggio 2015

Il mio datore di lavoro, i cinesi e le mucche volanti.










No, non è lui (con quale scusa potrei scattargli una foto?!) il tizio che vedete sopra è il famoso scrittore e blogger Han Han.
Considerato anche bellissimo, oggettivamente ha dei bei lineamenti ma di solito quando guardo un cinese mi viene in mente di tutto tranne la parola sesso, è così anche per voi care lettrici?


Ecco sotto alcuni maschi cinesi considerati sex-symbol (attori, registi e atleti molto famosi laggiù).
Inutile dirvi i nomi che non ricordereste di sicuro e poi mi rompe scrivere tutte insieme quelle vocali, cappa e ypsilon.





















Mh, forse a questo un occhio glielo butterei va...


Avendo un datore di lavoro cinese, mi sto interessando sempre più a questi "alieni" tra noi per tentare di capirli.
Lui sembra un cinese vecchio stampo (chissà cosa pensa del rivoluzionario Han Han?) di quelli che fondano la loro esistenza sul lavoro, gli ho chiesto se lui e la sua famiglia si prendono mai un mese di vacanza l'anno e mi ha guardato come fossi io l'aliena...
Beh, questo per me è già un buon motivo per disprezzare un essere umano.
Tuttavia ammiro il suo coraggio, quanti di noi italiani sarebbero in grado di aprire un ristorante e un albergo in Cina?
Tra l'altro non parla inglese (lavorando in campo turistico e in una città come Roma mi sembra grave) e neppure tanto bene l'italiano, anche se vive qui da 15 anni!
Mantiene sempre una calma invidiabile e mentre gli parli sorride in continuazione che a uno gli viene da pensare "ma è demente di suo o mi sta prendendo per il culo?"
Sento che rimarrò con questo dubbio feroce.



Ma comunque...ironia di questa mia strana sorte del 2015, ieri sera ho visto per puro caso una commedia agrodolce inaspettatamente deliziosa del 2011 intitolata "Cosa piove dal cielo?". Titolo originale: "Un cuento Chino" = un racconto cinese!!!

Il protagonista è il bravo Ricardo Darin e il film ha vinto un premio al Festival Internazionale del Film di Roma.
La primissima scena spiazza tutti quanti, una mucca che cade dal cielo e piomba in un lago su una barca esattamente dove una coppia di fidanzati cinesi stavano per scambiarsi promesse di nozze. Lei muore. E uno si chiede "Ma che caz...?"
Poi tutto si sposta in Argentina in un contesto totalmente diverso focalizzandoci sulla figura di un uomo, un semplice ferramenta (apparentemente) burbero e solitario che schiva i legami  e con l'hobby di ritagliare dai giornali le notizie più assurde...
Un giorno incontra QUEL ragazzo cinese che non parla una parola di spagnolo ma ha bisogno d'aiuto e così la sua esistenza e le sue abitudini vengono stravolte da questo "alieno".

Si potrebbe riassumere con:
Nulla avviene per caso. O "tutto ha un senso"...






giovedì 21 maggio 2015

Ogni mattina uoh uoh.









Prendo quella metropolitana alle 06.30 e vi guardo.

Ci fosse mai uno/a di voi che attirasse il mio interesse? Tutti quanti con uno smartphone in mano (io ho ancora un cellulare classico e sinceramente non sento ancora la necessità di "connettermi" anche quando vado a lavoro) vi osservo e vedo il 70% di voi che spara colpi digitali giocando con delle palline sullo schermo senza alzare lo sguardo su chi vi sta intorno.
Che bello.
Che persone stimolanti.

Mentre ascolto la musica provo a recuperare la fase REM che è meglio.



PS
Che mondo di merda!
(l'altro 30% credo che pensi la stessa cosa).





Buongiorno eh!




venerdì 8 maggio 2015

Voglio fare una statua a quest'uomo!








Dice e chicazzè?
Uno strafigo? Non direi proprio, un regista di quelli che meritano cento Oscar? Uno scrittore il cui pensiero ha modellato la mia anima? Un pittore la cui arte coinvolge e stravolge? Un musicista talentuoso? Un avventuriero che ha fatto il giro del mondo in canoa? Mio zio?

No. Nulla di tutto ciò.
Lui è Karl Muller e ri-chicazzè? Quello dello yogurt?
None.
Quest'uomo è un ingegnere svizzero (la faccia è quella) che alla fine degli anni novanta ha inventato le MBT e che io purtroppo ho scoperto solo da poco.
L'MBT (Masai Barefoot Technology) è un'azienda che produce scarpe fisiologiche UNICHE al mondo, l'anti-scarpa come dice lo slogan.
Fortunatamente per me, Karl soffriva di mal di schiena e dopo aver studiato biomeccanica e fisiologia ha creato questa meraviglia che ha decisamente migliorato la mia vita.
Prima di spendere 165 euro (tra le più economiche...) avevo letto tutte le opinioni riguardo questo prodotto e con tutta sincerità mi sembravano esageratamente esaltanti.
Bene, adesso che le uso da meno di una settimana capisco tutti quelli che dicevano di non poter più tornare indietro...alle schifezze che calziamo regolarmente, schifezze ovviamente non in senso estetico ma dal punto di vista fisiologico.
Il breve video introduttivo a seguire vi dà un'idea del prodotto.




Quando le indossate per la prima volta potreste barcollare un po' proprio per via di quell'ultima suola a barchetta ma quando ci camminate dentro sembra davvero di fluttuare e GIURO non vorreste più toglierle dai piedi!
In particolare, per chi come me soffre di mal di schiena, dolori ai piedi e caviglie, sono un miracolo, certo ancora il mal di schiena non mi è passato così come promettono dopo un uso costante e prolungato nel tempo ma vi posso garantire che piedi, caviglie, ginocchia, gambe non mi fanno più male come prima e già dal primo giorno che le ho indossate, anche se sto in piedi lavorando per tante ore (il cinese mi fa fare di tutto...).
Sento di consigliarle a chiunque, a prescindere che si abbiano o meno dei dolori perchè migliorano la postura, rafforzano i muscoli e insomma...io non so proprio come potrei tornare alle "scarpe" normali ed è un guaio perchè costano troppo per le mie tasche!
Per ora ho preso il tipo chiuso stile scarpa da tennis ma credo proprio che quando inizierà il vero caldo comprerò anche il sandalo, forse QUESTO.
Certo, non sono il massimo della femminilità ma chi se ne frega se vi fanno stare bene?








domenica 3 maggio 2015

Una domenica tra gli unici bastardi che preferisco.






Oggi c'è stata l'ultima giornata de "La festa del cuore" al laghetto dell'Eur (per chi non lo sapesse è una bellissima zona di Roma immersa nel verde) e siccome avevo letto che tra i vari appuntamenti ci sarebbe stata una sfilata di alcuni randagi dei canili di Roma in cerca di adozioni...potevo mancare?
No. Perchè li adoro troppo e non posso prendermene neanche uno, quindi mi fiondo sempre in queste occasioni.
Questo post lo dedico a tutti quelli che amano i cani (che è sempre bella gente) :)


Uno dei "Cerco casa"

Eccolo sul palco, sembrava tra i più vivaci e felici.






Questo invece mi ha fatto commuovere perchè era visibilmente impaurito e diffidente verso l'animale UOMO, Spero che alla fine qualcuno lo abbia adottato.


In chiusura mentre salgono sul palco insieme ai volontari per i saluti finali.








Uno di quelli che mi sarei presa al volo.


L'incontro tra l'orfanello e due suoi simili già accasati (cosa gli starà dicendo quello bianco?)


Poi c'è stata una regata velica che non fa mai male...




L'appuntamento successivo era con l'esibizione dei cani da salvataggio e questa cosa non l'avevo mai vista prima d'oggi.


Uno dei quattro eroi che si avvia per un primo riscaldamento in acqua (o meglio rinfrescamento perchè oggi faceva proprio caldo a Roma). Ovviamente è quello imbracato :)













Per l'esibizione vera e propria hanno portato uno dei retriever al largo che poi si è lanciato per salvare un pericolante/addestratore. In seguito hanno mostrato diversi tipi di salvataggio dal pontile ma di quelli ho fatto solo dei video che blogger non mi fa postare, sorry :(

Finita l'esibizione, applausi, carezze e coccole per questi esemplari straordinari che salvano vite umane.


Quando si è fatta "una certa", ero nelle stesse condizioni di questa cinesina! Ultimamente sono ossessionata dalla Cina...




mercoledì 15 aprile 2015

Ma voi lo sapevate?








La piccola struttura alberghiera dove ho iniziato a lavorare come receptionist è nata da pochissimo (sono entrata quando ancora scorrazzavano in libertà solo operai, elettricisti, idraulici e imbianchini) quindi ancora mancano diverse cose come per esempio i numeri esterni che si applicano nelle porte di ogni camera.
Così, definendo l'ordine numerico insieme al mio datore di lavoro CINESE, ho notato una stranezza, dal numero 403 si passa al numero 405, quindi ho chiesto spiegazioni e ho appreso una cosa a me del tutto sconosciuta fino a quel momento: la TETRAFOBIA.
In pratica in tutto il mondo asiatico ma soprattutto in Cina si teme il numero 4!
A quanto pare la pronuncia del 4 è simile a quella della parola "morte" e sembra che porti sfiga, soprattutto se il 4 viene ripetuto due volte nella stessa cifra.
Quindi in Cina come in Giappone, Corea ecc si preferisce saltarlo anche nei numeri civici, negli ascensori e via dicendo.

Io di sfiga ne ho avuta abbastanza...per cui sono felice che non esista la camera 404!

Sorvolo sull'agonia di dover lavorare non solo con un MAC mai usato prima di adesso ma con una tastiera in cui solo le lettere e i numeri sono nella posizione standard mentre TUTTI gli altri segni sono sballati, quindi per ricordarmi di come si fa la chiocciola o il punto interrogativo per dire sto uscendo pazza e a questo si aggiunge il fatto che spesso molte cose nel software sono scritte con i caratteri cinesi anche quando cambio la lingua e la imposto su italiano o inglese.
Fortuna che ha detto che comprerà un PC "normale" e quello che abbiamo adesso lo userà solo lui.
Altrimenti potrei iniziare a imprecare divinità taoiste a caso! :)




domenica 12 aprile 2015

Vendetta tremenda vendetta?







O solo un po' di giustizia sociale?
Mi spiego, sono stata incaricata di trovare il secondo receptionist per l'albergo dove lavoro, così ho messo un annuncio SENZA specificare il limite di età.
Dopo un anno in cui mi sono sentita "rifiutata" nella ricerca di un lavoro per via del fatto che sono una over 40 adesso mi vendico e seleziono solo over 40! (anche perchè al mio capo interessa soprattutto la serietà e la competenza dei suoi dipendenti e non la data di nascita).

Ergo i "candidati max 29 anni" possono pure andare a fare in culo per quello che mi riguarda.
Dite che sia sbagliato o ingiusto?




venerdì 10 aprile 2015

La macchia della pizza.



Mentre mangiavo questa pizza (orrenda come tutte le pizze che fanno a Roma e non ditemi il contrario! Invece per la "pizza a taglio" non li batte nessuno devo dire) guardavo quella macchia oleosa e come quando si intravedono immagini tra le nuvole ho iniziato a scarabocchiarla.








Potremmo fare il Test di Rorschach, voi cosa ci vedete? Così vi dico quanto siete pazzi ;-)















Ed ecco il capolavolo che è venuto fuori ahahah!





Mi sa che pensavo ancora al monsignor Peter Brian Wells che ha risposto alla mia lettera per papa Francesco, eh sì, in un attacco di FOLLE disperazione quando non riuscivo a trovare lavoro e stavo finendo i soldi, mi sono rivolta pure a lui! Spinta soprattutto da mia madre che crede ancora nella carità cristiana...
Il "monsignore" mi aveva detto che non poteva aiutarmi per via delle molte pressanti richieste giornaliere dello stesso tipo, pensate dove siamo arrivati in Italia a livello di disoccupazione...
Comunque alla fine non mi ha aiutato nessuno e il lavoro l'ho trovato da sola tiè!
E pure del tipo che desideravo.


PS
La pizza me l'ha portata il mio datore di lavoro, io non l'avrei mai comprata quella schifezza.




domenica 5 aprile 2015

Dopo un anno.






Chi ha seguito questo blog capirà al volo (aehm...credo).
Gli altri sono liberi di volare con la fantasia.




Avrei circa 621 vaffanculi da distribuire (motivandoli nel dettaglio) ma ve li risparmio. Perchè quando si sta meglio ci si dimentica del desiderio di soffocare alcune vite umane che ti hanno illuso o ignorato mentre eri disperata...


Sono fottutamente contenta!*






*Usare la parola FELICE non è da me.
A costo di sembrare presuntuosa direi che tra le tante definizioni/frasi/aforismi/pensieri riguardo la felicità, sento mia quella di Hemingway:
"La felicità nelle persone intelligenti è la cosa più rara che conosca".


lunedì 16 marzo 2015

Trasformazioni (102)






Si intuisce che sotto sotto ambisco per gli astratti?
Anche se molti credono il contrario, è molto più difficile realizzare un quadro astratto di qualità che uno figurativo.


Come sempre non c'entra nulla con i miei quadri ma io provo un'invidia schifosissima per questa donna di 86 anni!



Perchè sento che tra meno di due anni farò fatica pure ad aprire il frigo.
E questo sarebbe il vero dramma ;-)



SO LONG, AND THANKS FOR ALL THE FISH!